Vipera

La vipera è l’unico serpente velenoso presente in Italia. Le specie presenti nel nostro paese sono “pacifiche”, normalmente preferiscono la fuga all’attacco ed il loro morso è raramente mortale (più a rischio sono gli anziani i bambini e le persone debilitate)

Aspetto

La vipera ha la testa di forma triangolare ben distinta dal collo, pupille verticali, corpo di colore bruno massiccio che negli adulti può raggiungere gli 80 cm.

Habitat

Le vipere vivono in preferenza in zone collinari e montane assolate con molta vegetazione (boscaglie, pietraie ecc) fino a 2500 m di quota.

Nei periodi più caldi dell’anno di giorno rimangono al riparo uscendo solo al mattino e alla sera. Nelle stagioni più fresche (autunno e primavera) si espongono più frequentemente al sole e il rischio di un loro incontro è più elevato anche perché sono più lente e non sempre fuggono. In inverno invece essendo animali a sangue freddo si ritirano in ibernazione da sole o in gruppo.

Alimentazione

Le vipere si nutrono di piccoli mammiferi e a volte di piccoli uccelli. Quando la preda si avvicina, la vipera la morde iniettandole il veleno, dopo di che la lascia andare incominciano a seguirla grazie particelle odorose che capta attraverso la lingua. Dopo che il veleno ha fatto effetto e la vittima è morta, viene ingerita intera a partire dalla testa dopo di che la vipera si apparta in un luogo isolato per la lenta digestione.

Come qualsiasi essere vivente ha bisogno di acqua e per questo non la troviamo in zone aride bensì vicino a ruscelli, pozze d’acqua e avvallamenti della roccia che possono contenere acqua.

Riproduzione

Le vipere sono animali ovovivipari che non depositano le uova a terra bensì vengono trattenute nel ventre materno fino alla schiusa. Così facendo la madre rimanendo esposta al sole mantiene le uova al caldo permettendone lo sviluppo.

L’attività riproduttiva ha inizio a marzo quando i maschi vagano alla ricerca di una compagna. In questo periodo sono molto meno accorti ed è più facile incontrarli.

Alla nascita i piccoli sono lunghi 20 cm ed hanno una colorazione simile a quella degli adulti.