Mucca

 

Libro di vetta
Firma il libro di vetta

 


Dati riepilogativi

Quota iniziale : 1393 m
Quota finale: 2264 m
Dislivello: 938 m + 71m di perdita di quota da recuperare al ritorno
Tempo CAI: 2:45


Accesso stradale

Seguire la SS299 della Valsesia fino a Balmuccia. Svoltare a destra prendere la SP10 e seguirla fino a Rima S. Giuseppe.
Coord. parcheggio: 45.885095° N 8.000040° E


Cartina

foto

Galleria fotografica

Leggenda

Profilo altimetrico

Leggenda

Storie - leggende - curiosità

Valsesia - Rifugio Ferioli 2018

sabato 8 settembre 2018

Anche quest'anno è giunto il momento della ormai tradizionale salita al Rifugio Ferioli per andare a trovare gli amici Claudio e Giorgio di escursionando.it che, come consuetudine, un fine settimana di settembre, tolta la veste di escursionisti esperti mettono quella di validissimi gestori del rifugio aiutati abilmente da Rosi e Luciano.

Per la descrizione dell'itinerario rimandiamo alle relazioni del 2013 e del 2015 mentre ci limitiamo a descrivere la splendida giornata.

Arrivati a Rima San Giuseppe di primo mattino quando ancora la piazza è deserta ci incamminiamo per le viette del paese verso l'inizio del sentiero 296 che sale al Colle Mud. Unico punto d'attenzione per non sbagliare strada è a circa mezz'ora dalla partenza quando si incontra il bivio per la salita al Monte Tagliaferro dove occorre tenere la destra. In poco più di un'ora arriviamo all'Alpe Valmontasca. Continuiamo la salita tra basse nuvole minacciose verso l'Alpe Vorco che raggiungiamo proprio mentre le nubi sembrano diradarsi concedendoci la vista della parete NO del Monte Tagliaferro e del Colle Mud.

Giunti al colle imbocchiamo il sentiero 208 che scende al rifugio Ferioli ormai in vista e ad Alagna.

Al rifugio veniamo calorosamente accolti da Luciano e Rosi mentre Claudio intento a svolgere le attività di cucina ci raggiunge subito dopo. Apprendiamo con dispiacere che Giorgio quest'anno non è potuto salire, ci auguriamo di ritrovarlo il prossimo anno in forma più che mai....

Ci accomodiamo in uno dei tavoli sulla terrazza e Claudio ci porta immediatamente degli stuzzichini per ingannare l'attesa (niente foto sono spariti prima di raggiungere la macchina fotografica sigh!) prima della gustosa polenta e spezzatino.

Presto arrivano anche Fabio e Danilo di malatidimontagna.blogspot.it anche con loro ormai è diventato un appuntamento fisso.

Oggi come ogni anno è una giornata speciale, non si tratta solo di una bella escursione ma di un momento di amicizia tra amanti della montagna quella vera fatta di cose semplici ma genuine.

Dopo pranzo Claudio ci fa da cicerone durante il giro della struttura del rifugio al termine del quale scattiamo la consueta foto ricordo.

Purtroppo il tempo vola e nubi minacciose salgono da Alagna pertanto, a malincuore, ci prepariamo a scendere. Oggi l'assenza del simpatico Giorgio si è fatta sentire, da parte nostra i migliori auguri e un arrivederci a tutti quanti all'anno prossimo.