Mucca

 

Libro di vetta
Firma il libro di vetta

 


Dati riepilogativi

Quota iniziale : 1393 m
Quota finale: 2264 m
Dislivello: 938 m + 71m di perdita di quota da recuperare al ritorno
Tempo CAI: 2:30


Accesso stradale

Seguire la SS299 della Valsesia fino a Balmuccia. Svoltare a destra prendere la SP10 e seguirla fino a Rima S. Giuseppe.
Coord. parcheggio: 45.885095° N 8.000040° E


Cartina

foto

Galleria fotografica

Leggenda

Profilo altimetrico

Leggenda

Storie - leggende - curiosità

Valsesia - Rifugio Ferioli 2017

domenica 3 settembre 2017

Eccoci all'ormai tradizionale appuntamento di inizio settembre con gli amici Claudio e Giorgio di escursionando.it che come ogni anno in questo periodo si trasformano in validi gestori del rifugio Ferioli in Valsesia sapientemente aiutati da Luciano e Rosi.

Per la descrizione dell'itinerario rimandiamo alle relazioni del 2013 e del 2015 mentre ci limitiamo a descrivere la splendida giornata.

Dopo due giorni di cattivo tempo finalmente una domenica in cui in cielo non c'è neanche una nuvola e a Rima alle 8:30 ci sono già molti escursionisti che si preparano a partire. Il sentiero è molto frequentato ma questo ci permette di scambiare quattro chiacchiere con altri appassionati di montagna.

Arrivati al rifugio veniamo accolti da Rosi e Luciano che ci danno un caloroso benvenuto mentre Claudio e Giorgio sono indaffarati in cucina ma trovano comunque il tempo per venirci a salutare. Prendiamo posto in terrazza e presto veniamo raggiunti da Fabio di malatidimontagna.blogspot.it che abbiamo conosciuto qualche anno fa proprio qui al Ferioli, anche lui con Simonetta e Danilo sono saliti per salutare Claudio e Giorgio.

Oggi più che un'escursione è un'occasione di rivedere vecchi amici e conoscerne di nuovi in un clima di cordialità e amicizia come solo in montagna, quella vera, di può trovare. A mezzogiorno ci viene servito un gustosissimo pranzo composto da lasagne (ops metà erano già scomparse prima della foto), polenta e spezzatino, polenta e brasato, un tagliere di formaggi e una squisita crostata (niente foto per queste due portate sono sparite prima di riuscire ad immortalarle!) e per finire un graditissimo bicchierino di génépy.

Dopo pranzo scambiamo quattro chiacchiere con gli amici ma come si dice il tempo vola quando ci si diverte e in men che non si dica giunge il momento di rientrare. Ci salutiamo scattando le foto ricordo con il gruppo Malati di Montagna (Fabio, Simonetta e Danilo) e con gli abili gestori Claudio, Giorgio e Rosi.

Un ringraziamento a tutti per la bellissima giornata e un arrivederci al prossimo anno!