Mucca

 

 

 


Dati riepilogativi

Quota iniziale : 1840 m
Quota finale: 2083 m
Dislivello: 522 m comprese le perdite di quota
Tempo CAI: 4:00


Accesso stradale

Autostrada A22 uscita Bolzano Nord. Girare a sinistra sulla SS12 e proseguire per 3,7 km. Raggiunta una galleria tenere la sinistra e proseguire sulla SP24 seguendo le indicazioni per Alpe di Siusi per circa 18.5 km. Arrivati ad una piccola rotonda compaiono le indicazioni con gli orari di apertura della strada per Compaccio.
Se si arriva prima delle 9:00 proseguire dritto per circa 6 km fino al parcheggio altrimenti lasciare l'auto e prendere l'autobus.
Coord. parcheggio: N 46.540234°
E 11.616193°


Cartina

foto

Galleria fotografica

Leggenda

Profilo e traccia GPS

Leggenda

Video traccia 3D

Parco naturale Sciliar-Catinaccio - Rifugio Molignon (Mahlknecht Hütte)

domenica 10 luglio 2016

L’escursione di oggi, adatta a tutti con un minimo di allenamento, ci porta nel cuore dell’Alpe di Siusi e in particolare partendo da Compaccio-Kompatsch raggiungiamo il rifugio Molignon (Mahlknecht Hütte) per poi rientrare con un ampio giro ad anello per un totale di circa 15 km e 663 m di dislivello comprese le perdite di quota.

Per arrivare a Compaccio occorre ricordare che la strada è chiusa al traffico dalle 9:00 alle 17:00 pertanto ci sono tre possibilità: la prima con l’autobus di linea, la seconda con la cabinovia Alpe di Siusi, la terza è salire prima delle 9:00. Ci facciamo due conti e decidiamo di salire molto presto e lasciare l’auto nell’ampio parcheggio di Compaccio (16 euro al giorno).

Subito ci rendiamo conto di essere arrivati in paradiso, davanti a noi lo Sciliar fa bella mostra di sé mentre alle nostre spalle Sassolungo e Sassopiatto si stagliano verso il cielo. Zaino in spalla imbocchiamo l’itinerario 7 che parte proprio accanto all’ufficio informazioni e dopo un breve tratto di discesa incomincia a salire lungo una strada asfaltata a traffico regolamentato.

Trascuriamo un primo bivio e in breve arriviamo ad un secondo bivio in prossimità di un gruppetto di case, a destra parte il sentiero per il rifugio Bolzano meta di una nostra prossima gita, mentre il nostro itinerario prosegue dritto. Rimaniamo sulla strada e proseguiamo in dolce salita fino a poche centinaia di metri dall’albergo Panorama dove troviamo un altro bivio: a destra si prosegue lungo il percorso 10 per il rifugio Bolzano e la vetta dello Sciliar a sinistra si prosegue verso la nostra meta. Continuiamo sul percorso 7 fino ad arrivare appena sotto all’albergo Punta d’Oro (Goldknopf). Pieghiamo a sinistra e lasciamo finalmente la strada asfaltata per proseguire sulla stradina sterrata che passa accanto alla malga Edlweiβhütte e al suo laghetto costruito artificialmente nel 2003 per raccogliere l’acqua che in inverno alimenta gli impianti di innevamento. Dopo una breve discesa attraversiamo un torrente su un ponticello nei pressi della malga Halmenrosen Hütte. Riprendiamo a salire tra i rododendri, costeggiamo un alpeggio e in breve arriviamo al rifugio Molignon (Mahlknecht Hütte 2054m). Ci attardiamo tra le belle sculture di legno sparse li attorno per poi proseguire a sinistra sulla strada sterrata 8A. Passiamo la sbarra che impedisce il transito delle auto e iniziamo a scendere in un bel bosco tra scorci mozzafiato. Dopo una decina di minuti raggiungiamo il sentiero 8, svoltiamo a sinistra e continuiamo a scendere lungo il torrente passando diversi alpeggi rimanendo sempre sulla strada principale che giunge all’albergo Tirler che oltrepassiamo.

Dopo circa un’oretta dal rifugio Molignon arriviamo a Saltria dove ci sono due possibilità: prendere l’autobus che ci riporterebbe al parcheggio oppure proseguire a piedi per belle praterie. Ovviamente scegliamo questa opzione e ci incamminiamo a sinistra sulla strada asfaltata che lasciamo poche centinaia di metri dopo in prossimità di un tornante per seguire il sentiero 30 a sinistra che si addentra nel bosco. Presto il sentiero prosegue in ripida salita per arrivare ad un pianoro da dove si gode di una vista stupenda. Proseguiamo sempre in salita fino a incrociare la strada asfaltata proveniente da Saltria. Davanti a noi leggermente sulla sinistra troviamo ancora il sentiero 30 che entra in dolce salita nel bosco per proseguire fino a incrociare una sterrata che seguiamo passando sotto alla malga Gostner e successivamente accanto al hotel Steger-Dellai. Passato l’hotel attraversiamo la strada asfaltata per scendere lungo la sterrata che con alcuni lievi saliscendici porta fino a scorgere l’agglomerato di Compaccio-Kompatsch che raggiungiamo dopo una leggerissima salita.